Festeggia in verde

Home   »   Fattoria didattica

La masseria è da oltre 15 anni una fattoria didattica, iscritta fin da subito al Registro delle Fattorie Didattiche del Veneto, ed è stata scoperta e attraversata da centinaia di bambini.

Dagli inizi del 2000 al suo interno si può osservare la collezione degli attrezzi antichi raccolti e inseriti in un percorso di agrimuseo. Dal 2014 l’offerta didattica è aumentata con un notevole investimento nelle strutture, volto ad agevolare le attività formative e a permettere alle nuove generazioni di conoscere e tramandare la cultura del mondo rurale.

Proposta didattica per le scuole ed i gruppi organizzati.

La Masseria di Polverara propone una didattica legata alla vita contadina e alla natura.

L’obiettivo dell’offerta è quello di rendere consapevoli i nostri ospiti dell’importanza della biodiversità e di un’alimentazione sana, che si basa sulla stagionalità e la valorizzazione dei prodotti locali.

Conoscere la vita in campagna, riconoscere l’importanza della preservazione dell’ambiente, capire il valore della coltivazione naturale ed apprendere i cicli di vita di piante e animali sono le conoscenze che si trasmettono attraverso la visita nella fattoria.

L’approccio che caratterizza la didattica in Masseria è infatti quello della pedagogia attiva, ovvero, dell’imparar facendo, per permettere agli ospiti di riscoprire e valorizzare la vita contadina ed il lavoro dell’uomo a stretto contatto con la natura, che è un medium privilegiato e semplice per arrivare a concetti e pratiche molto più complesse e articolate.

Osservando le dinamiche del mondo animale e vegetale possiamo scoprire cos’è l’integrazione, il coraggio, i tempi della vita e molto altro. Concetti difficili per i bambini ma fondamentali per crescere e affrontare le difficoltà e le contraddizioni della socialità moderna.

Ecco che parlando di bachi da seta possiamo scoprire le fasi della vita e il concetto che “ciò che ora sembra difficile presto sarà semplice”, ogni bruco è destinato a diventare farfalla. Parlare delle difficoltà di essere bruco ci permette inoltre di affrontare argomenti come il bullismo, il coraggio e la condivisione dei problemi perché gli animali ci insegnano che il lavoro di gruppo dentro la comunità è fondamentale.

Così l’acqua non è più solo una risorsa fondamentale per la nostra vita ma un bene comune da proteggere e condividere. Il frutteto diventa il concetto intorno a cui sviluppare un ragionamento sulla nutrizione e sulla stagionalità. Le api ci fanno parlare dell’equilibrio dell’ecosistema e di cosa significa biodiversità per la natura ma anche per la società, ricordando sempre che la biodiversità sociale è l’interculturalità. Così l’orto diventa l’esempio più chiaro di cosa sia la multiculturalità, dal momento che le verdure che vediamo nei nostri orti sono in realtà frutto di mescolanza di culture (il pomodoro e il peperone sono sudamericani, il basilico è indiano etc).

I percorsi didattici, principalmente indirizzati alle scuole ma aperti anche a gruppi organizzati, si possono modificare in sinergia con gli insegnanti, e, sono strutturati con unlaboratorio didattico a scuola e un’uscita in Fattoria didattica, che si sono possono fare entrambi o uno dei due separatamente.

Tutti i percorsi didattici possono essere modificati e adattati alle esigenze della classe o della scuola con incontri di team con i nostri esperti

I percorsi didattici

L'agrimuseo - Diritto al gioco

Per scuole dell’infanzia e primarie

Un percorso che riguarda la vita rurale e contadina, dedicato al gioco e alla scoperta dei mestieri antichi, con visita guidata alla ricca collezione di oggetti antichi di uso quotidiano nella vita in fattoria, risalenti per lo più agli inizi del ‘900.

Il frutteto - Alimentazione e stagionalità

Per scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di primo grado

Un percorso dedicato al mondo delle piante e dei frutti, per far comprendere la stagionalità ed il valore di una corretta alimentazione.

L'orto e l'erbaio - Multiculturalità

Per scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di primo grado

Un percorso dedicato al mondo dell’orto e delle erbe, per far scoprire le origini della nostra alimentazione e le proprietà delle erbe, così da comprendere il valore della multiculturalità.

Il mondo delle api - La biodiversità

Per scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di primo grado

Un percorso sul mondo delle api, del lavoro dell’apicoltore e dei frutti dell’alveare, dedicato alla biodiversità e a far comprendere cos’è l’equilibrio sistemico.

I bachi da seta - Le fasi della vita

Per scuole dell’infanzia, Primarie e Secondarie di primo grado

Un percorso dedicato all’allevamento del baco da seta, per far comprendere le fasi della vita e l’importanza di ciascuna di esse, prendendo come esempio questo fragile insetto una volta risorsa di inestimabile valore per i contadini dei nostri territori, sia come fonte di reddito che come “sentinella” della salubrità dell’ecosistema.

Il pollaio - Io valgo

Per scuole dell’infanzia e primarie

Un percorso dedicato al pollaio e alla Gallina di Polverara, per far comprendere la ricchezza in termini di biodiversità dei nostri territori ammirando la “Gallina razza Polverara”, facendo capire ai bambini che, in un mondo che vorrebbe omologare tutto secondo standard predeterminati, le differenze sono ricchezze che devono essere valorizzate.

Il ciclo dell'acqua - La fitodepurazione

Per scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di primo grado

Un percorso dedicato alla risorsa acqua, per far comprendere che l’acqua non è solo legata al divertimento (mare, piscina, ecc.) ma anche la risorsa più importante del nostro pianeta, che deve essere rispettata e utilizzata correttamente, senza sprechi.

Nella vecchia Masseria - dal latte al formaggio

Per scuole primarie e secondarie di primo grado

Un percorso dedicato all’evoluzione dell’agricoltura e dell’allevamento per far comprendere come il mondo agricolo ha soddisfatto i crescenti bisogni della comunità e come si sono modificati gli strumenti per la trasformazione dei prodotti agricoli, anche grazie al laboratorio di trasformazione del latte in formaggio.

Dalle piante spontanee all'orto (Monte Calbarina)

Per scuole primarie e secondarie di primo grado

Un percorso dedicato alle erbe spontanee dei colli euganei, per far comprendere come è avvenuto il passaggio da raccoglitore ad agricoltore e quali siano le erbe commestibili e quali no e per cos’altro possono servire radici, foglie, fiori.

Condividi:
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on Pinterest